Campionati Italiani Di Categoria

Riccione. Si è conclusa con un Trionfo la 17 Edizione dei Categoria di Salvamento. La trasferta a Riccione ha portato 6 successi corredati da un fantastico Record del Mondo come ciliegina sulla  torta. Il medagliere è stato aggiornato con un record del mondo, quattro record italiani tre medaglie d’argento, due di bronzo e cinque medaglie di legno. Tra i protagonisti di questa edizione annotiamo Laura Pranzo, Davide Gallo ed un fantastico gruppo di Esordienti A che hanno dominato la loro categoria.

L’encomio speciale spetta alla punta di diamante del CNN che in una vasca davvero magica per lei, nel 2015 aveva centrato un’altro record mondiale, ha centroto il Record del Mondo nei 100 manichino e torpedo portando il nuovo limite a 57″70′. Fantastica!!

Grandissimi risultati anche dal gruppo delle Esordienti A, un eccellente risultato che premia anche il loro tecnico Marcello Onadi per il lavoro svolto. Quattro i record realizzati: tre in staffetta ed uno individuale. Il primo a cadere, migliorato di oltre 4”, quello della 4×50 ostacoli portato a 2’12”53 da Gaia Cappelli, Elisa Dibellonia, Giorgia Rizzo e Giulia Vetrano. E’ stato poi il turno della 4×25 manichino dove, con Francesca Iuorio per Rizzo, il limite è sceso di più di 1” fissandosi a 1’56” netti. Esagerato, infine, anche il miglioramento nella 4×50 mista con lo stesso quartetto della ostacoli che è sceso di 3” oltre al precedente portandolo a 2’04”17. Individualmente è stata poi Gaia Cappelli a vincere a suon di record italiano il trasporto manichino fermando il tempo a 43”55. Ultimo successo, l’unico senza record ma con un divario di quasi 4” sulla seconda, quello di Elisa Dibellonia nel manichino pinne e torpedo.Per lei, poi, due medaglie d’argento nella 50 nuoto con ostacoli – dove ha preceduto Giulia Vetrano – e nel 50 manichino pinne con l’inezia di 9 centesimi a dividerla dalla vittoria. Infine nei 100 manichino pinne Cadetti l’argento di Gallo e nel 200 superlife saver il bronzo di Laura Pranzo.