A Novembre 2020 avrà inizio, presso il nostro impianto, il corso per conseguire il brevetto di Assistenti Bagnanti.

scarica locandina

Per informazioni: piergiorgio.galea@federnuoto.piemonte.it.


La figura dell’Assistente Bagnanti (tratto dal sito della Federazione Italiana Nuoto)

L’Assistente Bagnanti è una figura altamente specializzata, formata dai migliori allenatori di nuoto e nuoto per salvamento, abilitati dalla FIN. Sue peculiarità assolute sono prevenire e sorvegliare.

Ha una natura dinamica, un’elevata cultura dell’acqua, forte senso di responsabilità, capacità nel prevenire gli incidenti e nel gestire le emergenze, coordinandosi con le autorità e altre figure professionali. Sei pronto?

La FIN ti renderà esperto delle tecniche professionali di nuoto per salvamento, di rianimazione, in caso di estrema necessità, dotandoti anche della capacità di utilizzare il DAE (Defibrillatore Automatico Esterno).

I corsi si svolgono presso le migliori strutture, riconosciute dalla FIN, su tutto il territorio nazionale o presso le Scuola Nuoto Federali.

Il brevetto da Assistenti Bagnanti della Federazione Italiana Nuoto è l’unico che risponde ai requisiti previsti dalle linee guida della ILS (International Life Saving Federation) per il riconoscimento dei brevetti in sede internazionale e può essere, inoltre, trascritto nei fogli matricolari del personale militare dell’Esercito, della Marina Aeronautica, dell’Arma dei Carabinieri e per il personale della Polizia di Stato.

Il brevetto costituisce titolo professionale di merito per:

  • L’arruolamento volontario nella Marina Militare (DM 01/09/2004, art.8)
  • L’arruolamento volontario nell’Esercito (DP. Prot. n. M_D GMIL_02I3200085087 del 10/07/2006 – bando arruolamento V.F.P.1)
  • L’attribuzione del credito formativo agli esami di Stato della Scuola Secondaria di II^ grado (DPR 23/07/1998 n.323 art.12 e DM n.49 del 24/02/2000)
  • L’ impiego dei militari delle FF.AA. in compiti connessi al brevetto, la cui trascrizione matricolare è autorizzata dal Ministero della Difesa.

Il percorso formativo per l’ottenimento della qualifica professionale di Assistente Bagnanti Piscina è così suddiviso:

  1. Modulo base: 160 ore di attività in acqua finalizzata all’apprendimento delle capacità natatorie di base.
  2. Modulo specifico: attività di formazione per Assistenti Bagnanti la cui durata complessiva è di 71 ore ed è strutturato in 3 differenti moduli.

ll primo è prettamente teorico, dura 27 ore ed affronta le seguenti tematiche:

  • Nozioni in materia di responsabilità e sicurezza, tecniche di soccorso;
  • Sostegno di Base alle Funzioni Vitali (Basic Life Support & BLS) con utilizzo del DAE;
  • Nozioni di meteorologia;
  • Nozioni di tutela ambientale e sanitaria.

Il secondo modulo, invece, è pratico, dalla durata di 14 ore, e verte l’apprendimento delle seguenti conoscenze:

  • Tecniche di recupero di soggetto in stato di pericolo in acqua;
  • Tecniche di nuoto per salvamento.

Il terzo modulo, infine, della durata di 30 ore, consiste in un tirocinio da svolgersi presso una struttura affiliata. Sono inoltre previste delle prove, intermedie, di verifica dell’apprendimento delle conoscenze acquisite.

Al termine del corso è prevista una prova d’uscita(teorica e pratica) che costituisce la verifica finale attraverso cui l’abilitazione viene effettivamente rilasciata.

La Federazione Italiana Nuoto ha deciso di riservare ai suoi tesserati, istruttori, atleti agonisti e master, un trattamento privilegiato, attraverso il percorso didattico Special FIN (€ 290,00).

Sono inoltre previste agevolazioni per Forze Armate, Corpi di Polizia, Vigili del Fuoco, Istituti Scolastici ed Università. Contattare salvamento.brevetti@federnuoto.it per ulteriori informazioni.